davide cerrato


Vai ai contenuti

BIOGRAFIA


1° Maresciallo Davide Cerrato, in servizio presso la Brigata Alpina Taurinense, nato a Torino il 20/07/1966 residente a Rivoli (TO). Tiratore del Gruppo Sportivo Esercito, istruttore di tiro sportivo ed operativo del Ministero Difesa, istruttore di tiro I.D.P.A. e T.D.S.
istruttore C.S.E.N. Maestro di Tiro delle armi da guerra Svizzere, tiratore agonista della Nazionale Italiana

Nel 1993 si avvicina al tiro pratico-operativo per accrescere le sue capacità all'interno dei reparti operativi in cui opera. Per quanto riguarda l'attività agonistica dobbiamo aspettare fino al 1999, in quell'anno si cimenta nella division STANDAR con una GLOCK 17 rigorosamente in minor.

Dal 2000 comincia a prenderci gusto, nasce la division PRODUCTION e comincia l'affiatamento,
a metà campionato, coglie il primo riconoscimento la ditta TANFOGLIO e l'armeria LURENZONI gli offrono una piccola possibilità, ed a fine campionato diventa "A", l'anno successivo lo troveremo tesserato per il gruppo sportivo esercito.

Nel 2002 coglie il primo successo importante, conquista il titolo Italiano di categoria e passa MASTER, da li entra a far parte dello squadrone TANFOGLIO.

Il 2003 lo si vede alle prese con lo shotgun , fino ad allora mai praticato, ma questo è l'anno dei Campionati Europei Italiani, nella ridente cittadina di Terni, la nostra Nazionale, composta da VEZZOLI, CERRATO, FORLANI e ZALLOCCO conquista la medaglia d'oro, il binomio CERRATO-BENELLI è subito azzeccato.

Nel 2004 lo ritroviamo a combattere in production, è l'anno della Repubblica Ceca, sede degli Europei, ad Oparany sarà 15° e nel nostro campionato diventa Gran Master.

L'anno successivo si prepara per i Campionati Mondiali in Equador, dove non riesce ad entrare in gara se non gli ultimi giorni, troppe miss ed alcuni errori di valutazione, lo relegano al 27° posto.

Per il 2006, si prospetta il difficile compito di Capitano della Nazionale shotgun ai Campionati Europei Greci, compito svolto alla grande con 2 bronzi uno a squadre ed uno individuale ed anche in patria conquista il Titolo Italiano shotgun Modified, utilizzando il suo BENELLI M1.

IL 2007 è l'anno della migrazione in Modified anche con la pistola, dove trova subito il giusto feeling con la sua TANFOGLIO, piazzandosi 5° ai Campionati Europei in Francia. Per quanto riguarda lo shotgun riconferma il Titolo Italiano. Ma il 2007 lo vede cimentarsi anche in I.D.P.A. e
conquistare il Titolo Europeo ed Italiano.

Il 2008 è un anno strepitoso, bronzo ai Mondiali di Bali con i suoi compagni di Nazionale TODARO, LA BRUNA e PATRIA, vittoria nel campionato modified, 2° nel campionato I.D.P.A. e riconferma della netta supremazia con lo shotgun.




Il 2009 è un anno ricco di medaglie pesanti….. oro a squadre nella modified ai Campionati Europei di shotgun tenutesi in Repubblica Ceca e proprio in questa occasione viene nominato C.T. della Nazionale con l'amico di sempre Roberto Vezzosi, in campo Nazionale si laurea Campione Italiano nella divisione modified con entrambi le armi (pistola e shotgun), ed è argento in I.D.P.A.

Il 2010 anno memorabile, anche se particolarmente sfortunato all'inizio, dove nella prima parte di campionato non riesce ad esprimere tutta la sua potenzialità, ma recupera alla grande nella seconda parte conquistando il terzo titolo Italiano consecutivo e vincendo i Campionati Europei a squadre e la medaglia d'argento individuale nella difficile trasferta Serba.

Il 2011 non è un anno entusiasmante, nonostante vinca tutte le gare di campionato con la sua Modified, è argento individuale alla Finale del Campionato Italiano e oro a squadre, con lo shotgun passa alla standard dove fa l'argento individuale ed il bronzo a squadre, in I.D.P.A. conquista l'argento individuale. Ma il 2011 è l'anno dei Mondiali di Rodi, una prestazione poco brillante di tutta la squadra lo relega al 17° posto e fuori dal podio a squadre 5°. Ed a Rodi l'assemblea Generale elimina delle competizioni ufficiali la Modified division.

Il 2012 è l'anno del 1° mondiale di shotgun, è ed subito una medaglia di bronzo a squadre, al campionato italiano conquista l'argento individuale e il bronzo a squadre, con la pistola migra in classic dopo l'alienazione della modified, in I.D.P.A. conquista il titolo europeo e il titolo italiano in cdp

Nel 2013 e 2014 impegni lavorativi particolarmente importanti lo tengono abbastanza distante dai campi di tiro, giusto per non sfatare il detto "la fortuna è ceca ma la sfiga ci vede benissimo" le ginocchia cominciano a fare i capricci…..
Ma la tenacia e la caparbietà fanno si che qualche risultato arrivi conquistando il titolo Italiano I.D.P.A. e con lo shotgun si aggiudica un Argento individuale e un Bronzo a squadre sempre al Campionato Italiano.
L'anno successivo vince il campionato Italiano a squadre e si aggiudica la medaglia d'argento individuale al Campionato Italiano Shotgun modified e col l'arma corta "la mitica tanfoglio witnes in cal. 45" conquista la medaglia d'argento ai National di I.D.P.A e F.I.T.D.S.

IL 2015 vede la F.I.T.D.S. protagonista, organizzando per la prima volta un mondiale.
E il maresciallo non manca l'appuntamento con la Nazionale shotgun come capitano della squadra, conquistando il quarto posto ed un dodicesimo assoluto individuale. In campo nazionale, sempre con il suo benelli vinci, è medaglia d'argento.

Nel 2016 si presenta una nuova sfida (anagrafica) diventa senior, inizia il campionato in classic ma poi a fine stagione decide di tornare al primo amore in production e conquista la medaglia di bronzo al National. Con lo shotgun vince il national in modified ed è secondo nella combinata shotgun-rifle.

Per il 2017 si presenta un cambio di rotta, la via giusta si chiama " GRAND POWER " ed è proprio con una pistola X-CALIBUR che sale sul secondo gradino del podio Mondiale con il team Italiano production senior, ed appena una ventina di giorni dopo diventa Campione Italiano.
Non cambia nulla con lo shootgun, con il suo BENELLI " VINCI " si laurea Campione Italiano senior ed è argento assoluto ed a squadre. ( " VINCI " te lo dice il fucile )





Torna ai contenuti | Torna al menu